Home   Fondi peggio dei Bot



Fondi peggio dei Bot

L’ufficio studi di Mediobanca (link: www.mbres.it), diretto da Fulvio Coltorti, esamina il fenomeno da un punto di vista diverso. Confronta l’insieme del risparmio gestito (o, per la precisione, dei fondi e delle sicav) coi Bot. Ne risulta che il passaggio dai Bot ai fondi comuni, tanto decantato come prova di maggiore maturità dei risparmiatori italiani, è stato regolarmente dannoso.

Fanno eccezione gli ultimi anni con forti salite dei mercati azionari, ma altrimenti è mediamente andata male ai circa 9.000.000 di italiani che si sono lasciati abbindolare a passare dai Bot al risparmio gestito.

Si tenga conto che anche questi confronti prescindono dalle commissioni di ingresso, di uscita o di passaggio di fondi e sicav, per cui i danni subiti dai clienti di banche e promotori finanziari sono stati ancora maggiori di come appaiono.

CONFRONTO FRA FONDI COMUNI E BOT
DALLA RICERCA DI MEDIOBANCA
"Indagine su 1247 fondi e sicav italiani (1984-2004)"
100 milioni investiti a fine 2004 erano diventati, se messi in Bot invece coi fondi
da fine 1984 427,9 milioni -70,8 milioni in meno
da fine 1985 375,4   -106,8   in meno
da fine 1986 331,9   -112,7   in meno
da fine 1987 303,6   -66,9   in meno
da fine 1988 276,5   -65,2   in meno
da fine 1989 251,6   -61,7   in meno
da fine 1990 226,3   -29,1   in meno
da fine 1991 203,5   -23,4   in meno
da fine 1992 183,2   -17,6   in meno
da fine 1993 163,4   -28,9   in meno
da fine 1994 152,1   -13,7   in meno
da fine 1995 139,6   -9,9   in meno
da fine 1996 128,2   -9,5   in meno
da fine 1997 121,3   -14,9   in meno
da fine 1998 116,3   -18,0   in meno
da fine 1999 113,1   -25,1   in meno
da fine 2000 109,6   -19,0   in meno
da fine 2001 105,4   -9,4   in meno
da fine 2002 102,4   1,2   in più
da fine 2003 101,8   1,1   in più
NOTA: Tutti i rendimenti (Bot e fondi) sono al netto delle imposte